30 Settembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

Domenica 22 Gennaio 2017 - Gara 13 - Campionato Serie D del 21 Gennaio 2017 - Fase Regolare

22-01-2017 17:05 - News Generiche
TermoForgia Sicur Clean Volley Club Jesi 1
Ankon Volley Bontempi Casa Dadi e Mattoncini 3
PARZIALI: 25-21, 22-25, 16-25, 18-25
Arbitro: Sandro Piaggesi
Migliori: Lanari, Bartolucci Giacomo, Spano, Sabbatini, Filipponi, Gobbi
TermoForgia Sicur Clean Volley Club Jesi: Brunetti, Carloni, Fagioli, Ferranti, Filipponi (K) , Gobbi, Lombardi, Pirani, Silvestrini, Taddei, Valeri, Ambroggio (L). All. Massaccesi.
Ankon Volley – Bontempi Casa Dadi e Mattoncini: Bartolucci Davide, Bartolucci Giacomo, Bucari, Giacchè, Lanari, Paolinelli, Pieroni, Sabbatini, Santini, Ujkas, Spano (L). All. Antinori.
Jesi. La Termoforgia Sicur Clean Volley Club Jesi era chiamata ad un impegno vitale per la penultima giornata della fase regolare del campionato. La consapevolezza di dover portare a casa per forza 3 punti, la difficoltà di affrontare una squadra giovane ma organizzata che finora forse non ha raccolto i frutti del suo potenziale e condannata già ai play out, probabilmente ha fatto prevalere la tensione nei Leoncelli che sulla distanza hanno ceduto l´intero posta in palio conquistata con pieno merito dai ragazzi di Mister Antinori.
Direzione di gara ottima del signor Piaggesi.
Primo set cominciato nel migliore dei modi da parte dei Leoncelli sempre in vantaggio sfruttando soprattutto le sue caratteristiche al servizio, fino allo scarto massimo sul 22-14. I dorici tuttavia non sembrano sottomessi ed il set si chiude in rimonta fino al 25 a 21 per Jesi.
Il secondo, terzo e quarto set sono praticamente in fotocopia. Tutti e 3 vinti dall´Ankon contro un´irriconoscibile Jesi. Avversari in grande spolvero con Lanari e Spano su tutti ma i parziali ed un´analisi critica non può non evidenziare l´evidente gioco sotto le aspettative e le potenzialità non espresse dei giovani Leoncelli in tutti i fondamentali; errori gratuiti su palle facili (free ball incluse), imprecisioni in ricezione e nel muro-difesa, gioco scontato. Nonché un inspiegabile calo al servizio dopo quanto visto al primo set.
Di fatto la tecnica viene meno quando è la tensione che non si controlla più. Da quasi tre anni il gruppo è cresciuto tantissimo ma questo resta il tallone di Achille, certo al secondo anno in un campionato regionale non è così semplice e conferma ancora che è la paura di vincere il fantasma che rincorriamo continuamente.
Complimenti ai dorici, ma ora guardiamo all´ultima sfida di campionato in casa della capolista Appignano, già matematicamente prima del girone.
L´impegno ed il sacrificio continuo in palestra durante la settimana sono innegabili; i frutti tardano ad arrivare.
Resta il fatto che rispetto ad una settimana fa da parte di chi scrive cosa è cambiato? Nulla.
Massima fiducia in gruppo così.
Sabato ci si gioca tutto per l´opzione più ambiziosa, l´accesso ai play off; ovvio, ora non dipende più solo da noi ma in ogni caso è importante reagire perché qualunque sia l´esito della fase regolare del campionato (siano quindi play off o play out), il campionato termina come minimo ad aprile e quindi la concentrazione è tutto.
Per chi avesse poca fiducia si ricordi che in un senso o nell´altro "nessun non ce la farai... vale quanto un non mollare".
JV docet.
Sabato 28, per chi volesse, si va per quest´ultima sfida della fase regolare ad Appignano con inizio alle 21.15.
Lo "JesiVolleyBus" è già pronto.
#ilmiosportèdifferente
#JV
#JVperchèunavoltanonbasta



Fonte: Asd Volley Club Jesi

Realizzazione siti web www.sitoper.it