04 Dicembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

Domenica 15 Gennaio 2017 – Gara 12 - Campionato Serie D del 14 Gennaio 2017 – Fase Regolare

15-01-2017 12:21 - News Generiche
TermoForgia Sicur Clean Volley Club Jesi 2
CUS Ancona 3
PARZIALI: 16-25, 25-21, 25-22, 18-25, 14-16
Arbitro: Giulia Petterini
Migliori: Filipponi, Gobbi, Valeri, Quaresima, Carrer, Iuso

TermoForgia Sicur Clean Volley Club Jesi: Brunetti, Carloni, Fagioli, Ferranti, Filipponi (K) , Gobbi, Lombardi, Pirani, Silvestrini, Taddei, Valeri, Ambroggio (L). All. Massaccesi.
CUS Ancona: Boggio, Cannarozzi, Carrer, Iuso, Larice, Paolini, Pugnaloni, Quaresima, Rosolani, Stefanelli, Tursini, Albanesi (L). All. Cecchetti.

Jesi. Seconda gara di questo 2017 e ritorno alla Palestra Carbonari dopo l´ultima partita del 18 Dicembre (gara 10) che ci aveva visto portare a casa tutti e 3 i punti in palio. In questa Gara 12 purtroppo c´è tanto rammarico per l´unico punto preso sui 3 in palio. E sono così due le sconfitte consecutive che lasciano un po´ di amaro in bocca. Beninteso, anche ieri, ha vinto chi alla fine ha più meritato e visto il livello di gioco sui 5 set disputati il Cus Ancona ha meritato i 2 punti presi e noi il punticino che, a 2 gare dalla fine della fase regolare, ci tiene ancora al quarto posto.
Detto ciò: si poteva fare di più? Probabilmente si. Nonostante i leoncelli non si siano risparmiati in quanto a cuore e grinta e non solo in partita ma durante la e le settimane di lavoro in palestra. Scriviamo questo non per trovare alibi o togliere meriti al CUS Ancona, ma semplicemente perché sappiamo che è nelle nostre corde, avendolo già dimostrato anche quest´anno, che certi errori sono evitabilissimi e il cinismo e la determinazione nelle fasi cruciali dei parziali non sono cose fuori portata per noi.
Veniamo alla gara. Primo set che parte subito in difficoltà per gli Jesini a rincorrere il Cus che mette i piedi in campo con molta più fermezza e compostezza in ricezione, attacco e soprattutto al servizio. Servizio che ci costa un filotto consecutivo di 9 punti fino al 17-7 dove di fatto il set si chiude e gli ospiti devono amministrare e fissare sul 16-25 il punteggio finale.
Il secondo set si inizia a vedere finalmente una gara ad armi pari. I Leoncelli partono bene e nonostante qualche difficoltà a muro e sulle free ball troviamo comunque continuità in attacco ed il cambio palla sicuro ci da quella sicurezza in più nelle altre fasi di gioco tanto che il set si gioca punto a punto con i nostri giovani comunque sempre avanti per tutto il parziale di almeno un punto fino alla zampata finale che dal 18-16 ci porta al 21-17 per poi fissare con sicurezza sul 25-21.
Terzo set quasi in fotocopia al secondo ma con maggiore cinismo conduciamo l´intero set e ritroviamo anche più sicurezza in ricezione e soprattutto a muro. Un vantaggio di 2-3 punti sin dall´inizio fino al 20-13 dove subiamo il ritorno degli ospiti ma il set rimane nostro anche se col risultato di 25-22. E forse questi segnali lasciano intendere che l´ansia di far bene ci persegue e fa salire la tensione emotiva del match.
Facile dirlo a posteriori ma per chi conosce e segue questo gruppo da anni sappiamo che nulla è scontato.
Il CUS, da formazione molto esperta qual´è, nel quarto set ritrova se stessa e si lotta ad armi pari fino al 12-13 per loro. Da lì vengono meno le nostre certezze, tanti errori in ricezione, muro, gestione della palla in cambiopalla e nei pochi contrattacchi a disposizione, scavano un solco di fronte al cinismo degli ospiti che portano la gara in parità, 2 set pari, chiudendo il quarto set sul 18-25.
Si va al tie break. E qui per i malati di cuore il rischio di infarto è dietro l´angolo. Il tie break è punto a punto e si cambia campo sull´8 a 7 per noi. Una sequenza di 3-4 punti al servizio di ambedue le formazioni e siamo 13 pari. Le ultime palle scottano e non riusciamo a concretizzare e mettere in pista quella giusta cattiveria agonistica che il CUS invece ci mette, chiudenedo set e incontro sul 14-16.
Buono l´arbitraggio.
Non si festeggia ma nemmeno bisogna celebrare funerali. Quindi già da oggi si pensa a sabato prossimo.
Altra gara in casa alle 18.30 alla Palestra Carbonari contro l´altra formazione di Ancona, l´Ankon Volley – Bontempi Dadi e Mattoncini.
Lavoreremo duro questa settimana impegnando soprattutto il cuore e la testa. Non dimentichiamoci che dopotutto il nostro sport è divertimento e passione con una buona dose di sacrificio e dedizione non fine al compiacimento o la gloria di se stessi ma per la squadra nella sua interezza, tifosi inclusi.
Tifosi che aspettiamo numerosi, come detto..... Sabato 21 Gennaio 2017 alle 18.30 alla palestra Carbonari.
#ilmiosportèdifferente
#JV
#JVperchèunavoltanonbasta


Fonte: Asd Volley Club Jesi

Realizzazione siti web www.sitoper.it